Excite

Acquisto e vendita casa: documenti ed imposte da pagare

Se state per acquistare casa, analizzate tutti i parametri necessari, come il prezzo dell'immobile, il numero dei vani presenti, i trasporti, le spese notarili, l'eventuale mutuo , ecc.

Prima di formalizzare l'acquisto, chiedete al proprietario dell'immobile, la visione di alcuni importanti documenti:

  • fotocopia della carta d'identità e del codice fiscale del venditore
  • atto di provenienza dell'immobile (il rogito precedente)
  • scheda catastale, che contiene la piantina dell'appartamento
  • eventuale condono edilizio
  • documento che attesti la cancellazione o un'eventuale ipoteca
  • regolamento condominiale (se l'appartamento si trova in un condominio)
  • eventuale contratti di affitto in corso

Prima del contratto di vendita vero e proprio, bisogna elencare tutti i documenti nel cosiddetto "compromesso", che in sostanza è una "promessa di vendita", un accordo preliminare nel quale il venditore e l'acquirente si impegnano a concludere l'affare (articolo 1350 del Codice civile).

Avete considerato anche le imposte sulla compravendita dell'immobile? Se la casa vi viene venduta da un privato o da un’impresa "costruttrice" o "non costruttrice", le imposte da pagare sono l'imposta di registro (7%); l'imposta ipotecaria (2%); l'imposta catastale (1%). Se invece il venditore è un'impresa costruttrice e la vendita avviene entro 4 anni dalla fine dei lavori, le imposte da pagare sono : l'Iva al 10%, l'imposta di registro, l'imposta ipotecaria e l'imposta catastale.

Ricordate che se acquistate la "prima casa", potete godere di un regime fiscale agevolato, che consente di pagare meno imposte rispetto a quelle dovute.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017