Excite

Affitti case, quanto assorbono sul potere d’acquisto

Gli affitti case assorbono un quarto del reddito delle famiglie italiane. Un approfondita ricerca della Uil (Unione Lavoratori Italiana) mette in evidenza lo spaccato del nostro paese che attraversa una crisi profonda di potere d’acquisto. Il report fotografa la situazione da prima della crisi (2007) ad oggi, basandosi sulla famiglia italiana media, ovvero due genitori lavoratori e due figli a carico.

Per gli affitti case risultano aumentati i valori di locazione in città come Torino (10,5%) e Milano (1,8%) mentre sono diminuiti in percentuale i canoni di locazione di città come Firenze (-29,14%), Genova (-26,11%), Napoli (-14,19%), Palermo (-0,5%). Nonostante questa diminuzione, per una casa di circa 70 mq, ottenendo una media tra centro e periferia, è quasi impossibile trovare un canone a meno di 685 euro, cioè 8.227 euro all’anno.

Gli affitti case a Roma hanno il triste primato di incidere più delle altre città italiane sullo stipendio. Mediamente, infatti, per pagare un affitto nella Capitale si prende il 64,7% dello stipendio netto. Più respiro a Milano (37,8%) e a Torino (30,3%). Le città più virtuose dal punto di vista dell’incidenza sul reddito sono L’Aquila (12,9%) e Potenza (13,9%). Uno spaccato che mette in evidenza la difficoltà delle famiglie a sostenere il costo dell’affitto, anche se recentemente sono stati varati degli aiuti, a livello comunale, per poter essere sempre in regola con il canone.

foto © montanara-valbadia.it

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017