Excite

Affitti case, tutte le detrazioni

Gli affitti delle case possono essere detratti fiscalmente. Ci sono anche delle agevolazioni per gli inquilini che possono tornare utili, sapendole. Prendiamo il classico contratto d’affitto quattro più quattro: nel caso il reddito non superi i 15.493,71 euro, si ha diritto a una detrazione di 300 euro che scendono a 150 se il reddito è inferiore ai 30.987,41 annui.

Così gli affitti delle case possono avere dei vantaggi sulla detrazione se si è trasferisti per lavoro in un’altra città: per esempio, se il reddito è quello sopra illustrato inferiore ai quindicimila euro, allora si ha diritto a una detrazione di 991,60 euro, mentre per quelli che non superano i trentamila si scende a 495,80 euro. Attenzione, però: questo tipo di deduzione vale solo se la città di destinazione è almeno a 100 km da quella d’origine.

Inoltre gli affitti delle case possono essere dedotti vantaggiosamente soprattutto se si è giovani. Giovani coppie tra i venti o trent’anni con meno di quindicimila euro annui avranno la deduzione di 991,60 euro. Nel caso si abbiano degli aiuti dai comuni per l’affitto, la detrazione non può avere luogo e, per ragioni ovvie, le deduzioni non possono essere cumulabili. Inoltre, esse valgono solo se c’è un regolare contratto d’affitto: ecco un altro motivo importante per non farvi mai affittare la casa in nero!

foto © almonastero.com

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017