Excite

Sempre più italiani in affitto

La ricerca della prima casa è ancora il motore numero uno dell'immobiliare nostrano, che secondo le previsioni degli agenti immobiliari potrebbe chiudere il 2011 con una leggera ripresa delle compravendite e prezzi più stabili. Lo afferma il report della Fiaip che ha analizzato l'andamento del mercato urbano nel 2010 sulla base delle rilevazioni di 600 valutatori operanti in tutto lo stivale. Ancora sbilanciato nel 2010 il rapporto tra domanda e offerta, tanto da portare a un numero di scambi ancora inferiore alle aspettative e in presenza di una dinamica di prezzo ancora debole, con cali del 4,5% per le quotazioni del residenziale, del 6% per il retail, del 6,6% per gli uffici e del 6,3% per i capannoni.

Una tendenza che potrebbe però subire una correzione nel corso dei prossimi mesi archiviando una fase di incertezza pronunciata. Tra le previsioni azzardate dagli agenti immobiliari, anche quella di un incremento dei contratti d'affitto pari al 10%, accanto alla possibile boccata d'ossigeno vissuta dalle compravendite residenziali in città, specialmente per quanto riguarda l'offerta più qualificata.

A livello di prezzi, il mercato delle locazioni è risultato in grado di contenere la flessione delle quotazioni rispetto al 2009, riducendola all'1,7% in relazione al comparto abitativo, mentre le locazioni commerciali e dei negozi sono calate del 4-4,8% circa. Resta in crescita la domanda di abitazioni in affitto mentre l'offerta tende a mantenersi stabile, con tempi di 1-3 mesi per firmare il contratto nel 38% dei casi.

(foto © Residenzevenezia)

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017