Excite

Aste immobiliari: alternativa alle vendite tradizionali

Negli ultimi anni sempre più persone stanno scegliendo dei canali alternativi alle agenzie immobiliari per l'acquisto di una casa. Tra questi, visto anche il delicato momento economico, stanno conoscendo un notevole incremento le aste immobiliari.

Di cosa si tratta? Nella maggior parte dei casi si tratta di immobili messi all'asta in conseguenza di un procedimento giudiziario ai danni del proprietario che non è riuscito ad assolvere a un debito. La legge prevede che i suoi beni vengano messi in vendita forzata in modo da liquidare i creditori. Partecipando ad un'asta immobiliare si ha così la possibilità di poter acquistare degli immobili a prezzi vantaggiosi, seguendo una precisa normativa.

Per capire come funziona il meccanismo bisogna fare una distinzione tra vendita ad incanto e vendita senza incanto. La vendita senza incanto, regolata dalla legge n.263 del 28 dicembre 2005 e della legge n.52 del 24 febbraio 2006, è il primo tipo di asta a cui si ricorre dopo aver dichiarato pignorabile o sequestrato l'immobile in oggetto. Nella vendita senza incanto, ogni interessato all'acquisto presenta la sua offerta in busta chiusa alla Cancelleria del Tribunale dove si terrà l'asta. Il giorno stabilito, le buste vengono aperte e si aggiudica l'immobile chi ha fatto l'offerta più alta rispetto al valore dell'immobile più un quinto. Se le offerte non raggiungono tale cifra o non vengono giudicate congrue e quindi non si arriva a nessun accordo, il giudice dispone la vendita con incanto.

La vendita con incanto è una gara a chi offre di più. Il giudice stabilisce il prezzo di base, la cifra minima di aumento, l'ammontare della cauzione e i termini massimi in cui deve essere depositata la cifra. Si aggiudica l'immobile chi fa l'offerta più alta. Il giudice provvede al decreto di trasferimento dell'immobile che obbliga il vecchio proprietario a lasciarlo immediatamente. Tale decreto libera l'immobile da ogni pignoramento o ipoteca precedente.

Dal 2007 la stessa normativa prevede l'inserzione degli annunci di aste immobiliari e giudiziarie in appositi portali internet per permettere a una più vasta utenza di partecipare alle offerte, quarantacinque giorni prima della data stabilita. Per cui, chi fosse interessato ad acquistare un immobile può consultare i vari portali presenti sul web, aggiornati in tempo reale sulle attuali aste annunciate per questo periodo. Tra questi, i più quotati sono: Astegiudiziarie.it, Asteimmobili.it e Asteannunci.it.

Un'altra alternativa sono le aste immobiliari private. Tali aste non trattano immobili provenienti da pignoramenti o fallimenti societari, ma proprietà private che in situazioni particolari vengono messe in vendita seguendo il procedimento delle aste pubbliche. Il vantaggio per chi acquista è che si può visitare personalmente la proprietà prima della vendita ed accertarsi delle reali condizioni dell'oggetto. Il vantaggio per chi vende è la maggiore visibilità della vendita che porta più compratori e quindi (in teoria) a un prezzo più vantaggioso. Ma non sempre i due fattori coincidono.

photo © investimenti immobiliari.it

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017