Excite

Cappotto termico fai da te: quali materiali utilizzare per gli interni e gli esterni

Perché realizzare un cappotto termico fai da te? I vantaggi, oltre alle ovvie ragioni di natura ecologica, sono tanti: risparmiare sul riscaldamento (o sull’aria condizionata), isolarsi dai rumori e proteggersi da eventuali incendi. Ma oltre ai pro ci sono anche diversi contro: se vivete in edifici storici i vincoli architettonici potrebbero impedire quest’intervento, se abitate in un condominio gli altri inquilini potrebbero non condividere questa scelta e -non da ultimo- c’è il problema dei costi spesso eccessivi. Quest’ultimo ostacolo può essere superato decidendo di realizzare da sé il cappotto termico. Ma attenzione: non è un’operazione semplicissima, occorre una certa dimestichezza e documentarsi a fondo per non sperperare denaro inutilmente.

    Facebook

Cappotti termici per esterni

Per realizzare cappotti termici esterni affidatevi ad aziende che vendono materiale economico ma affidabile (i più cari sono i pannelli in lana di vetro): l’ideale è utilizzare mattonelle in eps pre-intonacate ordinandole della misura adatta alla superficie da rivestire. A questo punto andrà applicato del collante sui pannelli da attaccare alle pareti, poi dovrete sigillare le fughe con materiale acrilico specifico.

Scopri come aggiungere una stanza alla casa

Si consiglia comunque di realizzare un cappotto termico esterno fai da te solo se si tratta di rivestire superfici di esigue dimensioni. Ad ogni modo, quando acquisterete il materiale troverete all’interno le istruzioni per incollare e montare i pannelli.

Cappotti termici per interni

Se dovete realizzare cappotti termici per interni tenete presente che questa operazione comporterà una significativa riduzione degli spazi quindi privilegiate materiale a basso spessore. Non badate a spese per l’acquisto dei materiali e orientatevi su lana di pecora o sughero biondo. Il materiale deve essere traspirante in modo da garantire un certo ricambio d’aria e scongiurare le possibili muffe.

Scopri tutto quello che c'è da sapere sull'ascensore domestico

A questo punto prendete le misure, tagliate i pannelli e seguite le istruzioni che accompagnano il materiale acquistato. Applicate i tasselli di avvitamento e prestate massima attenzione allo spessore che non dovrebbe superare mai i 5 mm.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017