Excite

Casa Londra: dove e come scegliere l'affitto giusto

Stai cercando una casa a Londra in affitto ma non sai da dove cominciare? Prima di intraprendere questa avventura è bene conoscere qualche dettaglio importante per evitare prima di tutto di imbattersi in qualche truffa o di ritrovarsi impreparati di fronte alle diverse procedure.

Il mercato immobiliare londinese si differenza sostanzialmente da quello italiano per la velocità delle contrattazioni: non esistono infatti tutti quei cavilli burocratici come in Italia, per cui le decisioni e gli accordi vengono presi con estrema velocità ed efficienza anche nel giro di un'ora.

Appartamento o camera condivisa? Molto dipende dal budget e dalla durata della permanenza a Londra. Per quanto riguarda l'affitto di un intero appartamento bisogna tener presenti alcuni fattori importanti:

  • quando si stipula un contratto di locazione, la permanenza minima richiesta è di 6-12 mesi. Se si lascia l'appartamento in anticipo si perde la cauzione versata in deposito;
  • occhio al quartiere scelto: gli affitti in zone più centrali raggiungono tariffe fino a 4.000 sterline al mese. Le zone meno alla moda hanno un prezzo medio di 1.300 sterline mensili (bollette escluse);
  • le bollette (bills) non sono incluse nel canone di affitto e comprendono: luce, gas e telefono. Il costo medio mensile si aggira sui 250-300 sterline;
  • se ad affittare l'appartamento sono più persone e uno di loro lascia l'abitazione prima della scadenza del contratto, la tariffa rimarrà invariata, obbligando gli altri inquilini a compensare la sua parte.

Se il budget è decisamente più basso, meglio optare per una camera in affitto: i termini di locazione sono più flessibili (permanenza minima 21 giorni), per cui si presenta come la soluzione più adatta per gli studenti e per soggiorni di breve durata. La scelta migliore è una camera in appartamento condiviso comprensiva di: camera arredata, cucina e bagno (scordatevi il bidet!) condivisi, internet Wi-Fi e bollette incluse.

I prezzi cambiano in base alla zona di residenza. Nei quartieri centrali, una camera singola ha un prezzo medio di 130 sterline a settimana, mentre nelle zone più periferiche il prezzo si attesta sulle 110 sterline. Più economiche le soluzioni in camere doppie o triple, fino a 70 sterline a settimana (tutto incluso).

Quali zone preferire? Londra è composta da una serie di quartieri, tutti diversi fra loro ma collegati da una capillare rete metropolitana. La zona più economica rimane sempre King's Cross: punto nevralgico della metropolitana e stazione di arrivo dell'Eurostar. Sono disponibili alloggi economici per giovani in vacanza studio o alle prime esperienze di lavoro. Sicuramente più raffinata la zona di Marble Arch, nei pressi di Hyde Park e di Oxford Street, meta dello shopping londinese. Più tranquille le zone di Queen's Park o London Bridge, che si affaccia sulle rive del Tamigi.

foto © mariadelpopolo.blogspot.com

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017