Excite

Case sostenibili: i prezzi

In crescita la domanda di case sostenibili in Italia. Secondo le stime di Nomisma, è aumentata la richiesta di abitazioni che rispettino tutte le normative per il risparmio energetico, rese obbligatorie sugli edifici di nuova costruzione dalle ultime direttive governative.

A scoraggiare l'acquisto però è ancora il prezzo alto, dal 3 al 10% in più rispetto alle quotazioni tradizionali, che rende il mercato dell'edilizia green ancora poco fruibile dalle famiglie italiane di ceto medio. L'utilizzo di materiali e di strutture eco-compatibili e l'installazione di impianti sostenibili a basso impatto ambientale, conferiscono alle abitazioni un valore aggiunto che si traduce anche in un tornaconto economico rivalutabile nel tempo. Investire in una casa sostenibile quindi comporta dei vantaggi rivalutabili negli anni, come ad esempio una diminuzione del consumo di energia elettrica stimato dal 10 al 20%, da non sottovalutare.

L'aumento della domanda di case a risparmio energetico si è registrato soprattutto al nord e in particolare in Emilia Romagna, dove le percentuali raggiungono una media del 40% a Parma. La crisi economica ha però fatto diminuire le vendite, poichè gli utenti, pur di risparmiare, hanno preferito investire in abitazioni tradizionali, trascurando il fattore sostenibile.

Una valida alternativa è il fai da te: cioè ricovertire la propria abitazione in una casa sostenibile. Lo Stato riconosce diverse forme di incentivo a chi acquista elettrodomestici o installazioni (pannelli fotovoltaici, pompe di calore, etc.) a basso consumo energetico. Inoltre, tali accorgimenti e ristrutturazioni permettono di raggiungere una certificazione energetica (obbligatorio in caso di vendita) di classe A del proprio immobile, aumentando il suo valore di mercato.

Oppure, se si ha a disposizione un'area edificabile, scegliere di costruire una casa prefabbricata: struttura in legno anzichè in cemento e installazioni ecosostenibili, con un risparmio in termini di acquisto e realizzazione fino al 50% rispetto ad un immobile tradizionale. Ad esempio, una casa prefabbricata di 80mq ha un costo a partire da 80.000 euro, chiavi in mano. Senza contare il risparmio garantito su bollette e smaltimento dei rifiuti.

foto © case-eco.com

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017