Excite

Come affittare case all'estero: Londra, Madrid e Berlino

Stai cercando un alloggio per una breve vacanza o intendi trasferirti e prendere in locazione un piccolo appartamento o una camera per i tuoi studi o per lavorare fuori sede? Ecco una breve guida su come affittare case all'estero e in particolare in alcune delle principali capitali europee come Londra, Madrid e Berlino.

Come affittare una casa all'estero

Paese che vai, usanze che trovi. Anche nel campo delle contrattazioni immobiliari ogni nazione ha le sue procedure e regolamentazioni che è bene conoscere nel caso si intenda prendere in locazione un'abitazione. Dai vari tipi di contratto di locazione ai prezzi, alle condizioni di utilizzo, ecco come affittare case all'estero a Londra, Madrid e Berlino.

Londra

Affittare una casa a Londra è piuttosto semplice e non richiede tutte quelle trafile burocratiche come in Italia. Dopo aver scelto l'appartamento da affittare se ne può entrare in possesso già nel giro di un'ora, con un contratto standard che prevede un periodo minimo di 6-12 mesi. Per le camere in affitto, tipo alloggio per studenti o per soggiorni di breve periodo, il contratto può avere una durata minima anche di 21 giorni. Gli affitti sono piuttosto cari, soprattutto nei quartieri più alla moda della città (Marble Arch, Hyde Park), dove per un appartamento si arrivano a spendere anche più di 4.000 sterline al mese (bollette escluse). Per quanto riguarda i prezzi degli affitti per gli studenti, soprattutto di camere condivise, spesso le tariffe includono anche il costo della luce, del gas e della connessione internet, con una media di 100-130 sterline al mese.

Madrid

I contratti di affitto a Madrid hanno una durata standard di un anno (rinnovabile) e in genere non includono le spese condominiali. I prezzi di locazione di un piso (appartamento, in spagnolo) variano molto in base al tempo di permanenza e all'ubicazione dello stabile. In media, per un piso in affitto permanente si spendono tra i 600 e i 1.300 euro al mese, come nei quartieri di Salamanca, Chamartin e l'Arganzuela. Più economici gli affitti per studenti, nei quartieri adiacenti la zona universitaria, come a Villaverde e Moncloa: si tratta di pisos compartidos, cioè appartamenti condivisi, che hanno un prezzo medio intorno ai 300 euro mensili. Il miglior periodo per affittare case a Madrid è tra maggio e giugno, sia per prenotare un alloggio per le vacanze che una sistemazione permanente per motivi di studio o lavoro.

Berlino

La capitale tedesca è una delle città più economiche d'Europa per quanto riguarda gli affitti. Nei quartieri più popolari come Dahlem, Frohnau e Niederschönhausen und Grünau si arriva a prezzi non superiori a 300 euro per appartamenti di circa 50mq. Anche i quartieri più alla moda della città come Mitte, Charlottenburg-Wilmersdorf, Friedrichshain-Kreuzberg e Prenlauer Berg non vanno oltre gli 800 euro mensili. Contratti flessibili e condizioni vantaggiose rendono il mercato facilmente fruibile anche dagli stranieri, senza troppi cavilli burocratici.

Dove cercare case all'estero in affitto online

Come affittare case all'estero in maniera rapida ed efficace? Tramite la ricerca online. Sono molti i siti web che si occupano di affitti online con cui è possibile avere una vasta panoramica di ciò che offre il mercato nelle varie città estere. Visionando foto e descrizioni si può acquisire un'idea più chiara e dettagliata dell'abitazione che corrisponde alle proprie esigenze. Ecco alcuni siti web specializzati per singole città: Homeaway.it (Londra), Easypiso.com (Madrid, in spagnolo) e All-Berlin-Apartments.com (Berlino).

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016