Excite

Come comprare immobili all'asta: guida all'acquisto

Comprare una casa all’asta è ormai alla portata di tutti, grazie alle nuove leggi e alla presenza di Internet. I risparmi possono arrivare al 20% dell’intero valore dell’immobile, possono evitarsi le spese notarili e la percentuale dovute alle agenzie immobiliari; si possono accendere mutui ed avere tutti i vantaggi della prima casa. Purtroppo però la casa all’asta è un acquisto che può nascondere più di altri brutte sorprese. Occorre essere informati e stare all’erta, oltre che mettere un po’ di impegno nella ricerca. In questo articolo trovate tutto quello che c’è da sapere sulle tipologie e il funzionamento delle aste immobiliari, per scampare le brutte sorprese. Ecco come comprare immobili all'asta.

Come identificare gli immobili all’asta

Ci sono 3 canali: la stampa (quotidiani, free press, riviste specializzate); il web (ordinanza di vendita, perizia e foto); le “cancellerie vendite immobiliari” presso i Tribunali. Su internet esistono dei portali dedicati soltanto alle aste immobiliari.

  • astegiudiziarie.it
  • astagiudiziaria.com
  • portaleaste.com

contengono tutte le Ordinanze di Vendita emesse dai giudici e tutte le informazioni disponibili sull’immobile messo in vendita: indirizzo, luogo e data dell’asta, prezzo di partenza, se l’immobile è libero o occupato e a che condizione; a volte planimetrie e fotografie dell’immobile.

Per valutare se l’immobile è adatto alle nostre esigenze, oltre alle informazioni di cui sopra, è importantissimo leggere attentamente la perizia, che valuta l’immobile nel suo insieme, dalla zona in cui si trova, allo stato di conservazione esterna, dallo stato di impianti, alla luminosità ed esposizione dei locali.

Uno dei punti deboli dell’acquisto di immobili tramite aste giudiziarie, è che spesso le case non si possono visitare. Il consiglio è quello di evitare immobili di questo genere. Nelle Ordinanze è indicato il nome del cosiddetto Custode che è l’ ”agente immobiliare” che informa sul percorso da seguire, mostra la perizia e gli altri documenti, accompagna a visionare i beni e vi indica come comprare immobili all'asta.

Come partecipare all'asta

Compilare l’offerta d’acquisto che deve obbligatoriamente contenere oltre ai dati anagrafici, anche l’indicazione del bene o del Lotto, il prezzo offerto, tempi e modalità di pagamento del saldo e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta. Inoltre, cauzionare l’offerta col 10% del prezzo offerto a mezzo A/C non trasferibile o versamento su apposito libretto bancario/postale, intestati alla Procedura Esecutiva Immobiliare.

Infine, depositare l’offerta, con l’assegno o la ricevuta del versamento. Se si vince l’asta, il 10% verrà scalato dal saldo prezzo di aggiudicazione. Se non vi aggiudicate il bene, la cauzione verrà restituita a fine udienza.

    astegiudiziarie.it

La casa all’asta e il mutuo

Il consiglio è quello di arrivare al giorno dell’asta sapendo già che la banca finanzierà il vostro mutuo. I tribunali sono convenzionati con una serie di istituti di credito che offrono mutui fino all’80% del prezzo di aggiudicazione.

E' bene contattarne uno almeno un mese prima della data dell’asta, consegnando la perizia dell’immobile e i documenti per la richiesta del mutuo. Se si vince l’asta infatti, bisogna saldare il prezzo entro 60 giorni: a quel punto il Giudice emanerà il decreto di assegnazione del bene, altrimenti si perderà, oltre all’immobil, anche la cauzione. Nel caso in cui non si vinca l’asta, l’erogazione del mutuo viene annullata dalla banca a costo zero, grazie alla cosiddetta “clausola di dissolvenza”.

Dopo aver vinto l’asta

Innanzitutto, bisogna saldare il prezzo di aggiudicazione entro 60 giorni dalla data dell’Udienza. Poi, occorre pagare le spese per le imposte sull’acquisto, di registro, ipotecarie e catastali, da un minimo del 4% per la prima casa a un massimo del 10% per le abitazioni non di lusso.

Qualche decina di euro andrà spesa per la copia e la cancellazione delle trascrizioni. Se dopo qualche giorno ci si rende conto di aver fatto una scelta azzardata o sopraggiungono complicazioni personali di qualunque genere, è possibile rinunciare al bene aggiudicato, che tornerà all’asta entro pochi mesi. In questo caso però il Tribunale tratterrà l’intera cauzione versata con l’offerta.

Altro da sapere

Il "mercato" delle aste è molto vasto: c'è chi parla di decine di migliaia di immobili all'anno. Non è più riservato a pochi operatori specialisti come lo era un tempo. Ora agli immobili è data vasta pubblicità, anche tramite Internet, le banche anticipano il denaro liquido necessario, le procedure su come comprare immobili all'asta sono più spedite, i trucchi e le intimidazioni per tener fuori chi non è nel giro sono più difficili da mettere in atto.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017