Excite

Come sfrattare senza contratto

Può capitare, ai proprietari di immobili, di affittare una delle proprietà che possiedono in nero, ovvero tramite un accordo verbale o un contratto di locazione non registrato. Nel momento in cui, però, si ritiene di volere indietro il proprio appartamento o la propria casa libera, ci si chiede come sfrattare senza contratto.

La tutela di un contratto registrato

La maggiore tutela quando si decide di affittare una casa, sia per il locatario che per il conduttore, è fare le cose in regola: ovvero firmare un contratto scritto e registrarlo regolarmente all'ufficio delle entrate.

Se si affitta un locale in nero, infatti, a un certo punto si potrebbe presentare il problema di come sfrattare un inquilino senza contratto.

Secondo la legge italiana un contratto di affitto, sia esso di tipo verbale o scritto, che non viene registrato, è ritenuto, a tutti gli effetti, nullo. Di conseguenza, se il proprietario non riesce a trovare un accordo amichevole con l'affittuario, l'unica cosa alla quale può appigliarsi è l'occupazione abusiva dell'immobile. Le somme degli eventuali affitti non riscossi precedentemente non verranno risarcite: potrà essere richiesto solo un indennizzo e la liberazione dei locali occupati sine titulo.

Naturalmente, come prevedibile, in questo caso il proprietario dovrà rispondere del mancato versamento delle tasse duante gli anni nei quali ha riscosso l'affitto in nero, che si traduce nell'obbligo di versamento dell'imposta di registro e nel pagamento di una sanzione pari a una cifra che può andare dal centoventi al duecentoquaranta percento dell'imposta non pagata.

La legge, in ogni caso, tutela maggiormente l'inquilino: infatti, se questi è in grado di dimostrare gli avvenuti pagamenti per un periodo superiore ai quattro anni, ha diritto ad avere la stipula di un contratto, stavolta regolarmente registrato, con un regime speciale, ovvero un canone ridotto pari a un terzo della rendita catastale dell'immobile, della durata di 4 + 4 anni, come previsto dalle normative vigenti.

Riavere liberi i locali

Quando si affitta in nero, riavere liberi i propri locali, in assenza di accordi amichevoli, può risultare difficile. E allora come sfrattare senza contratto? Ci si deve autodenunciare, pagare le imposte di registro arretrate e le sanzioni previste dalla legge e richiedere la liberazione dei propri locali occupati abusivamente dagli inquilini.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016