Excite

Come sfrattare un inquilino moroso senza avvocato?

Come sfrattare un inquilino moroso senza avvocato? E' questa la domanda che spesso i proprietari di piccoli immobili dati in affitto a locatari risultati poi morosi si pongono cercando una soluzione.

Essere assistiti da uno studio legale per far valere i propri diritti può costare anche fino a 2.000 euro. Nel caso di importi minimi spesso tale cifra tende a scoraggiare l'azione da parte del proprietario che temporeggia e cerca di risolvere per vie traverse.

Come procedere per far valere i propri diritti

Premesso che l'ausilio di un legale, nei casi più complessi riguardanti importi notevoli, è sempre consigliabile, in molte altre circostanze è possibile procedere da soli benché ciò implichi una certa conoscenza delle leggi che regolano il settore delle locazioni.

Come sfrattare un inquilino moroso senza avvocato? Innanzitutto bisogna inviare al locatario inadempiente una lettera raccomandata nella quale si intima il pagamento dei mensili arretrati fissando un termine ultimo di quindici giorni dal ricevimento dell'avviso per regolarizzare la propria situazione debitoria.

Nel caso perduri la situazione di morosità dovrà essere notificato all'inquilino lo sfratto con contestuale citazione in tribunale (ad essere competente sarà il tribunale che presiede il comune nel quale si trova l'immobile in oggetto). A questo punto il tribunale fisserà la data per una prima udienza che non potrà essere tenuta prima di venti giorni rispetto alla data della notifica.

Nel caso in cui il locatario non si presenti all'udienza il giudice convaliderà lo sfratto concedendo mediamente un termine di 30 giorni all'affittuario moroso per lasciare l'alloggio.

In alternativa, qualora il locatario si presenti all'udienza ha la possibilità di richiedere il "termine di grazia" ovvero un'ulteriore proroga temporale (generalmente fissata in 90 giorni) per consentirgli di ravvedere il suo stato di morosità oltre che pagare i relativi interessi maturati e spese legali sostenute dal proprietario per intentare la causa.

Conviene procedere senza avvocato?

Benchè sia possibile e previsto dalla legge, all'atto pratico difendere i propri diritti di proprietario nei confronti di un inquilino moroso senza l'aiuto di un avvocato non sempre è semplice.

Come sfrattare un inquilino moroso senza avvocato è un tema delicato che richiede una competenza molto tecnica e profonda relativa alle leggi ed alle norme che regolano tale settore.

Qualora ci si trovi in questa spiacevole situazione e si voglia ridurre al minimo i costi per ottenere un supporto legale una possibile soluzione consiste nel rivolgersi ad una delle tante associazioni settoriali che si occupano di queste tematiche.

Mediante il pagamento di una quota associativa si avrà la possibilità di usufruire degli avvocati affiliati alla stessa associazione riducendo al minimo l'impatto delle loro parcelle sulle proprie tasche oltre ad avere la sicurezza di essere seguiti da un esperto del ramo.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016