Excite

Comune di Napoli: contributi all'affitto per i giovani

Per i giovani in Italia è già una missione impossibile andare via dalla casa dei genitori, figuriamoci crearsi una famiglia. Al primo posto c'è il problema dell'abitazione, soprattutto in un momento in cui diventa sempre più difficile accedere a un mutuo. Se la crisi immobiliare ha portato a una contrazione del prezzo delle case in vendita, il calo equivalente non si è determinato nel comparto in locazione. Gli affitti rimangono cari.

Considerando che se una giovane coppia non può acquistare casa dovrà necessariamente affittarla, il costo delle locazioni minaccia addirittura di salire. Diversi Comuni in Italia sono intervenuti venendo in aiuto ai giovani sul fronte delle spese del fitto abitativo. È anche il caso del Comune di Napoli.

In sinergia con gli Assessorati alle Politiche Giovanili, il Comune di Napoli sta promuovendo un'iniziativa che prevede fino a un massimo di 2.000 euro annui di contributo per pagare il canone di locazione. Per accedervi bisogna essere residenti a Napoli, aver stipulato un contratto di locazione, o stipularlo entro i 60 giorni dalla comunicazione di ammissione al contributo.

Possono partecipare sia cittadini comunitari che extra-comunitari, ma solo se in possesso di regolare permesso di soggiorno. Con età compresa tra i 18 e i 35 anni, non devono avere un reddito complessivo superiore a i 12mila euro annui. Non devono possedere immobili di proprietà nel Comune di Napoli, salvo il caso di quello occupato dai genitori. La presentazione al bando dovrà avvenire tra il 25 gennaio e il 25 febbraio 2010; i contributi verranno assegnati a seconda di una graduatoria basata sui requisiti richiesti.

(foto © globalgeografia.com)

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017