Excite

Couchsurfing a Roma: dove trovare un comodo divano?

Viaggiare e conoscere posti nuovi è un’attività ricreativa e culturale importante, che interessa milioni di persone. Talvolta, però, si deve tenere in considerazione il fattore costo: viaggiare è dispendioso, sia per il viaggio in se che per il soggiorno, in albergo o in una casa affittata allo scopo. Esiste da qualche anno un metodo per eliminare sostanzialmente questa seconda voce di spesa. Si tratta del “couchsurfing”, che vedremo in questo articolo. In particolare considereremo il couchsurfing a Roma.

Roma low cost con il couchsurfing

Roma, la celebre Città Eterna, è sicuramente uno dei luoghi più interessanti e belli del mondo. Non a torto, quindi, è meta di molti visitatori, che, nel 2012, hanno toccato la cifra record di 12 milioni. Per il principio della domanda e dell’offerta, una grande richiesta di pernottamenti corrisponde un aumento dei prezzi di alberghi, pensioni e affitti di case vacanza. Per questo, un posto molto interessante dove praticare il couchsurfing è proprio Roma.

Per i pochi che non conoscessero questo servizio, gestito soprattutto dal sito web couchsurfing.org,ecco qualche informazione sul suo funzionamento. Il couchsurfing, che significa qualcosa come il surf del divano o la navigazione sui divani, è essenzialmente uno scambio di ospitalità tra iscritti al sito. Ogni membro mette a disposizione uno o più posti dove gli ospiti possono dormire. Questi non devono essere per forza dei divani: anche un letto è gradito! Gli ospitanti, a loro volta, possono essere ospitati da altri membri. Poiché l’offerta è del tutto gratuita, questo metodo consente di eliminare le spese di pernottamento delle proprie vacanze.

Questa comunità di “surfisti del divano” non è nuovissima, infatti ha già più di 10 anni. Fondata da Casey Fenton, oggi conta più di cinque milioni di iscritti. Per poterne usufruire è necessario iscriversi al sito. L’iscrizione è gratuita. Una volta entrati è possibile selezionare la città dove si intende pernottare, in questo caso Roma, e vagliare le varie proposte. Interessanti informazioni dedicate al couchsurfing a Roma si possono trovare in rete all’indirizzo couchsurfing.org/n/places/rome-lazio-italy.

Per la zona di Roma e dintorni ci sono più di sedicimila offerte. Con questi numeri la scelta è piuttosto complicata, ma per fortuna è possibile circoscrivere sia la zona di ricerca che le caratteristiche che preferite di chi vi darà ospitalità, ad esempio il sesso, l’età, gli interessi eccetera. Insomma, visto che una certa convivenza è indispensabile, è meglio che, almeno in linea teorica, si abbia una certa dose di affinità.

La convivenza, in realtà, ha anche aspetti positivi, e infatti una delle ragioni che spingono i couchsurfer ad usufruire di questo metodo per le proprie vacanze ed esperienze in giro per il mondo è, oltre all’economicità, la possibilità di vivere quasi come se foste abitanti della città, in questo caso Roma. In molti casi l’ospitante vi potrà portare in giro per i centri più caratteristici e magari meno turistici della capitale d’Italia, e condividere con voi le serate, a divertirsi nei locali o nelle famose trattorie di Trastevere.

Altri suggerimenti per la scelta

Poiché sul sito sono presenti anche i commenti di chi è stato ospitato con giudizi che possono indirizzare la scelta, e' bene leggere attentamente tutto quello che riguarda il potenziale ospitante. Per fare couchsurfing a Roma, vista l’ampiezza della città, conviene anche verificare bene l’ubicazione delle varie proposte. Naturalmente un alloggio in zone centrali è più comodo per poi visitare la città, anche se, di solito, chi offre questo tipo di ospitalità è, come già accennato precedentemente, anche disposto ad accompagnare gli ospiti verso le destinazioni più interessanti, e quindi anche un alloggio un po’ periferico non è da scartare. Tra l’altro, date le richieste più numerose per gli alloggi del centro, è molto più facile trovare posto in periferia.

Bisogna dire però che informazioni più dettagliate relative ai membri di couchsurfing si possono avere solo se sia loro che voi siete utenti cosiddetti “verificati” (verified). Per ottenere questa qualifica occorre seguire una procedura che, tra l’altro, costa attualmente 19 euro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017