Excite

Dal 2011 cedolare secca sugli affitti di case

Se avete uno o più appartamenti di proprietà che potreste dare in affitto ma siete sempre stati frenati dalle tasse da pagare su quanto percepito, sarete contenti di sapere che a breve cambierà la fiscalità relativa agli affitti.

Dal 2011 infatti entrerà in vigore la cedolare secca fissata al 20%. Dal prossimo anno quindi ogni proprietario potrà scegliere se aderire alla nuova tassazione oppure continuare a pagare le tasse sugli affitti casa con aliquote scaglionate a seconda del proprio reddito. A trarre vantaggio dalla cedolare al 20% saranno naturalmente i proprietari che rientrano nelle fasce di reddito più alte, invogliati a scegliere questa nuova forma di tassazione per loro più vantaggiosa.

Si tratterà quindi di un’opzione a scelta a cui solo alcuni proprietari aderiranno. La nuova normativa è stata pensata anche per invogliare i proprietari a dare in locazione appartamenti che fino a quel momento sono rimasti sfitti e soprattutto a far emergere una serie di affitti case non regolarmente registrati.

In questo senso sono state già annunciate nuove sanzioni per chi affitterà casa senza un regolare contratto o per chi dichiarerà il falso riguardo al reale canone d'affitto. Le sanzioni sul nero potrebbero arrivare addirittura ad un +400%. Proprio questi soldi, insieme a tutti gli affitti che emergeranno, potrebbero servire a riempire il buco creato dalla nuova tassazione.

Foto © Marco Papale su Flickr

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017