Excite

Detrazioni per i lavori condominiali nel 2015: quali sono e come ottenerle

Grazie alla legge di stabilità, in vigore dal 1° gennaio del 2015, sono detraibili dalle tasse le spese che riguardano l’edilizia e tutti i lavori e gli acquisti volti al risparmio energetico. Vediamo nel dettaglio quali sono le detrazione per i lavori condominiali da svolgere entro il 31 dicembre 2015.

    Getty Images

Il recupero edilizio

Entro il 31 dicembre 2015, la detrazione Irpef è pari al 50% per quel che riguarda i lavori di recupero edilizio di parti condominiali comuni (massimo 96 mila euro per unità immobiliare). Dal 1° gennaio del 2016, la detrazione scenderà al 36%. Quindi meglio affrettarsi se si vuole usufruire di questa forte agevolazione. Rientrano in queste voci – tra gli altri - i lavori per eliminare le barriere architettoniche, per costruire dei garage o comunque dei posti auto condominiali e gli impianti di allarme antifurto.

Scopri come risparmiare sulle spese condominiali

La detrazione Irpef resta pari al 50% anche per l’acquisto di elettrodomestici di classe A+ comprati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015. Per il forno basta una classe A. Rientrano in questa agevolazione anche gli acquisti di mobili che servono per arredare la portineria o altre parti abitative comuni.

Risparmio energetico e bonus antisismico

La detrazione Irpef /Ires del 65% è stata prorogata per quel che concerne la riqualificazione energetica di edifici già esistenti. Anche in questo caso, naturalmente, le spese devono essere sostenute tra il 1° gennaio e il 31 dicembre del 2015. Rientrano in questo tipo di agevolazione anche le schermature solari e gli impianti di climatizzazione invernale, purché siano alimentati da biomasse combustibili.

Scopri quali sono le detrazioni fiscali per l'acquisto di elettrodomestici

E’ stato prorogato anche il cosiddetto bonus antisismico che prevede una detrazione del 65% se si operano interventi di messa in sicurezza della prima abitazione oppure di edifici adibiti alla produzione che si trovano in zone ad alto rischio sismico (tetto di spesa massimo: 96 mila euro). Le aliquote agevolate scadranno il 31 dicembre 2015.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017