Excite

Dove posizionare un acquario in casa: come scegliere il posto giusto

Molti italiani hanno un acquario in casa. Un hobby o se preferite una passione, che sta prendendo sempre più piede, e che necessità di una serie di regole a di accorgimenti. Dovendo iniziare è bene sapere come e dove posizionare il proprio acquario. I ragionamenti cambiano a seconda delle dimensioni dell'acquario stesso, ma i punti cardine sono praticamente sempre gli stessi.

    Getty Images

Fare attenzione a luce e calore

I primi due accorgimenti da seguire sono quello di posizionare la struttura nei pressi di una presa di corrente. La cosa fondamentale, però, è un'altra. L'acquario va assolutamente posizionato lontano da qualsiasi fonte di luce diretta. Finestre e verande devono stare lontane, gli acquari vanno posizionati negli angoli bui delle stanze in modo da poter risaltare sull'arredamento senza subire danni dalla luce.

Scopri le news sulle case vacanza

Oltre alla luce anche il calore danneggia l'acquario, quindi vanno evitate le fonti di calore come i termosifoni. Possono apportare danni alla struttura ed ai pesci anche le televisioni, gli stereo ed altri apparecchi elettrici di questo genere. L'acquario necessita di cure continue che spesso e volentieri coinvolgono l'acqua. Avere a portata di mano un lavandino o un'altra fonte d'acqua è opportuno.

Come scegliere il mobile per l'acquario

Fino a qui abbiamo elencato le situazioni che possono danneggiare un acquario ed i suoi occupanti, ma anche l'acquario stesso può creare problemi di vario genere al resto degli arredi. I continui movimenti d'acqua e l'umidità possono danneggiare arredi e pavimenti particolarmente sensibili al liquido. Tenete conto che in genere gli acquari sono riempiti da acqua di mare e quindi c'è da fare i conti anche con la salsedine.

Leggi le news sui locali commerciali

Il mobile sul quale va posizionato l'acquario deve essere robusto e resistenze. Un acquario di medie dimensioni può arrivare a pesare, senza contare rocce ed altri arredi, anche 150 chilogrammi, di conseguenza il mobile che dovrà reggerlo deve essere in grado di reggere agilmente dai duecento chili in su. La resistenza all'umidità, poi, è indispensabile. Se tutte queste indicazioni non vi hanno spaventato siete a buon punto per addentrarvi nel fantastico mondo degli acquari.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017