Excite

Gli immobili ad uso promiscuo: caratteristiche e contratti di locazione

Che si intende per uso promiscuo degli immobili? Innanzitutto va chiarito questo concetto: se un immobile dove si risiede viene parzialmente utilizzato anche come sede di lavoro allora si parla di uso promiscuo; lo stesso dicasi se un immobile adoperato per lo svolgimento di mansioni professionali viene utilizzato anche come residenza. Seppur saltuaria. In questo caso come ci si regola per il contratto d’affitto?

    Facebook

Le leggi

L’articolo 80 della legge n. 392 del 1978 è quella che interessa gli immobili ad uso promiscuo, perché ne consente l’esistenza. Va però capito come redigere un contratto di locazione se un inquilino intende avvalersi di un immobile ad uso promiscuo.

Scopri il contratto di locazione transitorio

Bisogna stabilire quale sarà l’utilizzo prevalente dell’immobile: ovvero, se sarà adibito principalmente ad abitazione privata oppure se sarà utilizzato soprattutto per ragioni di carattere lavorativo. Ovviamente è molto difficile cercare di stabilire l’uso prevalente: è un concetto soggettivo, che richiede una seria riflessione e un pizzico di buon senso.

I contratti di locazione

Tuttavia è importante riuscire a stabilire la quantità d’uso nell’uno e nell’altro senso perché ciò condizionerà le caratteristiche del contratto di locazione. Se un appartamento di 80 metri quadrati viene utilizzato al 70% per uso abitativo allora il contratto di locazione applicato sarà quello standard per le abitazioni private. E viceversa. Ecco perché nel contratto di locazione il concetto di immobile ad uso promiscuo deve essere espresso in maniera molto chiara.

Scopri i bonus sulle ristrutturazioni edilizie

Inoltre, c’è un particolare non trascurabile: un lavoratore in possesso di partita Iva che prende in affitto un immobile ad uso promiscuo (nel quale svolgerà anche la sua attività professionale) potrà dedurre dal proprio reddito il 50% del canone di affitto. E si tratta di una quota standard, che non dipende dalla quantità di immobile destinata all’attività lavorativa. Tuttavia, se si possiede nello stesso comune di residenza anche un’altra abitazione, scaricare questi costi non sarà consentito.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017