Excite

Immobiliare: la riforma del condominio

Primo scoglio superato per la riforma del condominio che ieri è stata approvata in prima lettura a Palazzo Madama e passerà ora al vaglio della Camera. Un provvedimento che, qualora cassato in via definitiva, potrebbe coinvolgere tutta quella vasta parte di popolazione che risiede in condominio, stimata dal'Istat intorno al 50% delle famiglie italiane e addirittura all'85% nelle grandi città. Tutto questo nell'auspicio, naturalmente, che possa contribuire a risolvere gli alti livelli di contenziosità civile tradizionalmente legati agli spazi comuni, piuttosto che servire eventualmente a moltiplicare gli incartamenti del caso.

Centrali nel nuovo testo una serie di modifiche che riguardano in primo luogo il ruolo dell'amministratore, rinforzato in parallelo al potenziamento dei poteri di controllo spettanti ai condomini. La riforma prevede innanzitutto la modifica di una serie di quorum e, a particolari condizioni, il superamento della regola dell'unanimità per l'approvazione delle delibere, al fine di snellire la gestione dei meccanismi decisionali.

L'amministratore, il cui operato si lega all'iscrizione presso un apposito registro depositato presso la Camera di Commercio così da permettere l'individuazione degli amministratori professionali, è tenuto ad agire contro i morosi per evitare di essere ritenuto solidalmente responsabile ed essere così chiamato a rispondere in prima persona. In caso di cessazione del principio di utilità delle parti comuni, o di diversa realizzazione dello stesso principio, i condomini potranno eventualmente procedere alla cessione o alla divisione delle parti comuni, in caso di parere favorevole espresso dai due terzi dei millesimi.

Il nuovo testo prevede anche l'obbligo di assicurazione, un criterio di maggiore trasparenza nella contabilità condominiale – con la possibilità per l'assemblea di approvare anche la nomina di un revisore dei conti - e la facoltà da parte dei condomini di richiedere all'amministratore una garanzia equivalente al bilancio dello stabile.

(foto © immobiliarechiarasrl)

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017