Excite

Mutui: la situazione del credito nel 2011

Si preannuncia un futuro di stabilità per il credito finalizzato all'acquisto dell'abitazione per le famiglie e la domanda di mutui, che anche nell'anno a venire dovrebbe mantenersi su livelli simili a quelli del 2010 continuando a beneficiare di tassi d'interesse favorevoli seppur orientati verso una leggera crescita. A stimarlo è l'ufficio studi specializzato in mediazione creditizia del gruppo Tecnocasa Kìron Partners, secondo cui il prossimo anno potrebbe generare un volume di finanziamenti per l'acquisto dell'abitazione di circa 60 miliardi di euro.

Analizzando lo scenario macroeconomico il rapporto stilato da Kìron Partners prevede per l'Italia livelli di crescita leggermente inferiori alla media europea specie per effetto della dinamica occupazionale, ma con una buona tenuta del comparto mutui: caratterizzato nell'anno trascorso dal massiccio ricorso delle famiglie agli strumenti di moratoria predisposti sia su iniziativa governativa che per effetto dell'intesa siglata tra Abi e associazione consumatori.

Se nel caso del Fondo di Solidarietà governativo la sospensione delle rate è stata avviata più di recente ed è dunque più prematuro valutarne gli effetti, il Piano Famiglie sponsorizzato dall'associazione degli istituti bancari ha determinato durante la sua fase di applicazione un valore di quota capitale sospesa pari a circa 245 milioni di euro, coinvolgendo l'equivalente di 4,4 miliardi di euro di debito residuo.

La rata è stata complessivamente sospesa per quasi 36mila famiglia su un totale di circa 46mila richieste pervenute. Il provvedimento si avvia ufficialmente al termine a fine mese ma facendo seguito anche alle richieste delle associazioni di rappresentanza dei consumatori la misura potrebbe vivere in futuro una nuova proroga.

(foto © Georgios M.W.)

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017