Excite

Pannelli fotovoltaici per un'energia pulita ed economica

Una nuova concezione dell'ambiente e delle risorse naturali sta sviluppando in maniera considerevole lo studio e l'utilizzo di forme di energie alternative come quella solare. L'installazione di pannelli fotovoltaici nelle case consente innanzi tutto di usufruire di un'energia pulita, rinnovabile e sicura, ma anche di risparmiare sul costo delle bollette. In che modo?

L'installazione di pannelli fotovoltaici crea un vero e proprio impianto per la produzione di energia elettrica: i raggi solari vengono catturati dalle cellule fotovoltaiche in silicio che compongono il pannello e li trasformano in energia. L'utilizzo di questi impianti è applicabile sia in ambito domestico che in ambito industriale, fornendo il giusto quantitativo di energia in base alle proprie esigenze. Ne esistono di due tipi: con potenza non superiore ai 200kWhe con potenza superiore ai 200kWh.

Nel primo caso si tratta di impianti adatti ad abitazioni private o a piccole aziende e produce una quantità di energia che riduce il fabbisogno proveniente dalla rete fornitrice. Necessita di poca manutenzione e non è soggetta a costi di gestione. Nel secondo caso si tratta di impianti concepiti per aziende che intendono produrre energia sia per autoconsumo sia per la vendita. Crescono quindi i costi di gestione che impongono anche una forma di contratto di vendita alla rete fornitrice e i conseguenti oneri fiscali.

Quali sono dunque i vantaggi? Innanzi tutto la produzione e l'utilizzo di energia non inquinante; lunga durata dei pannelli (garantiti 25 anni) e di conseguenza bassi costi di manutenzione nel tempo; possibilità di vendere l'energia prodotta in eccesso per ammortizzare i costi di installazione; libertà di installazione, senza obbligo di autorizzazione e incentivi statali per l'acquisto dei pannelli.

Dal gennaio 2011 è stato attivato il nuovo sistema di retribuzione dell'energia prodotta dal sistema fotovoltaico mediante una tariffa incentivante. In pratica lo Stato riconosceva ai privati e alle aziende un contributo sulla produzione di energia elettrica, misurata in kWh (chilowattora). Con la nuova normativa i vecchi incentivi del 2007 subiscono una diminuzione del 15/20%, giustificata dal calo dei costi dei pannelli. Pertanto il recupero dei costi di installazione subirà una sostanziale frenata che all'inizio svantaggerà coloro che hanno acquistato l'impianto a prezzi più alti.

Sebbene quindi l'uso del fotovoltaico sia in piena espansione nel territorio italiano, rimane ancora qualche incognita dovuta al sistema retributivo e all'inefficienza del sistema di rete e dei nuovi contatori per il calcolo dell'energia, ancora in via di completamento. Ma rimane sicuramente un investimento vantaggioso per il futuro, in previsione di un radicale cambiamento dello sfruttamento energetico. Per maggiori informazioni consulta il sito Enelgreenpower.com.

foto © montsidercostruzioni.com

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017