Excite

Rata mutuo: attenzione all'investimento

Prezzi più vantaggiosi degli anni scorsi e tassi ai minimi storici. La ripresa delle compravendite registrata dall’Agenzia del Territorio nel terzo trimestre dell’anno, specie a vantaggio delle grandi città, Roma e Milano in testa (+19,7% e +13,9%), conferma l’affezione nostrana per il mattone, tradizionalmente considerato investimento sicuro in fase di crisi. Non è un caso che, nelle due metropoli, la dinamica dei mutui sia risultata in crescita rispettivamente intorno al +35 % e + 13% nel secondo trimestre.

Le famiglie italiane non perdono dunque la fiducia nell’immobiliare anche se il mercato occupazionale non manca naturalmente di giocare la sua parte in tema di investimenti, aumentando la soglia di rischio per le famiglie in cui uno o più componenti hanno dovuto rinunciare al posto di lavoro. Secondo un recente studio targato Bankitalia, infatti, circa i 5% di chi sottoscrive un mutuo avrebbe al momento qualche difficoltà a rispettare la scadenza. Il saldo delle rate sarebbe in particolare fonte di grattacapi per il 19% di chi non possiede un lavoro stabile, mentre tra i lavoratori part-time e i dipendenti a tempo indeterminato la soglia di preoccupazione scenderebbe all’8,5% e 7,9%.

Se il rischio d’insolvenza non sembra dunque in riduzione, per contro si moltiplicano le soluzioni proposte dal mercato per affrontare l’acquisto della casa con la scelta più adatta alle proprie esigenze di risparmio. Tra le varie possibilità anche quella di sottoscrivere i cosiddetti mutui 100%, a fronte di determinati requisiti necessari per aggiudicarsi il contratto. Accanto alla copertura fino all’80% dell’acquisto del valore dichiarato dell’immobile, il restante 20% è in questo caso finanziato da una polizza. Nel caso il mutuo risulti associato a una polizza danni, maggiori livelli di trasparenza sono inoltre in arrivo grazie alle nuove regole introdotte dall’Isvap in tema di informazione. Nel caso delle coperture vita, incendio e perdita del lavoro a premio unico abbinate al mutuo, infatti, le compagnie avranno l’obbligo di restituire la parte di premio relativa al periodo residuo in caso di trasferimento o estinzione anticipata del contratto. Il regolamento approvato dall’ Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni prevede anche per le compagnie il vincolo di trasparenza in tema di solvibilità e di clausole contrattuali.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017