Excite

Riforma condominio 2012: la legge e le sue novità

Dopo essere passata al Senato, la Riforma del Condominio 2012 è stata approvata - seppur con alcune modifiche rispetto al testo elaborato dalla Camera - ed è divenuta legge. Ecco le principali novità contenute nella Riforma del Condominio 2012 e soprattutto quello che rappresentano per la vita in comune negli immobili delle città italiane.

Amministratore - Questa figura diviene sempre più professionale e meno lasciata al caso: per essere eletto amministratore di condominio bisogna possedere il diploma di scuola secondaria di secondo grado, l'assicurazione professionale e soprattutto un certificato che attesti la partecipazione ad un apposito corso per amministratori di condominio. Per quanto riguarda il profilo assicurativo, una volta nominato l'amministratore dovrà presentare ai condomini una polizza individuale di responsabilità civile (il cui pagamento è a carico dei condomini) che ne copra gli atti compiuti durante il suo mandato.

Animali - Maggiori libertà sono state introdotte sul possesso di animali, da sempre molto amati dalle famiglie italiane. Possono essere presenti nelle case di chi vive in condominio in quanto nella nuova legge è scritto che "il regolamento condominiale non può vietare di possedere o detenere animali domestici".

Riscaldamento - Chi non vuole usufruire del riscaldamento centralizzato può farlo, optando per una soluzione autonoma a prescindere dall'approvazione dell'assemblea condominiale, ma a patto di continuare a pagare i costi previsti per la manutenzione straordinaria.

Barriere architettoniche - Per l'approvazione di scelte in fatto di sicurezza ed eliminazione delle barriere architettoniche del palazzo è sufficiente che in assemblea condominiale siano presenti i condomini che rappresentano un terzo dei millesimi condominiali ed una maggioranza favorevole del 50 più 1.

Sito web - Se lo riterrà necessario, l'assemblea condominiale potrà disporre la creazione di un sito Internet del condominio: si tratta di un portale con accesso individuale e protetto da parte di ciascun condomino ed utile per consultare tutti gli atti ed i rendiconti mensili.

Repertorio dei condomini - Quello presente presso ogni ufficio provinciale dell'Agenzia del Territorio è stato soppresso, ma contro questa decisione del Senato ha dato parere negativo sia la Commissione Bilancio che l'Esecutivo, in quanto la nuova norma prevederebbe troppi oneri per le casse dello Stato.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016