Excite

Ristrutturare il bagno: come fare e quali norme rispettare

Le opere di ristrutturazione non riguardano soltanto gli interi immobili, ma più spesso solo alcune stanze. Una in particolare, di solito, presenta più problematiche rispetto alle altre. Si tratta del bagno. Per portare a termine una buona ristrutturazione del bagno è necessario seguire una serie di regole per evitare disastri ed operazioni al di fuori delle normative che in tal senso sono molto precise.

    Getty Images

Superficie ed impianto elettrico

Il primo aspetto da controllare è quello della superficie. Le norme riguardanti il regolamento edilizio e l’igiene edilizia stabiliscono metrature minime a cui attenersi. Queste normative cambiano da comune a comune. A seguito di una ristrutturazione non è possibile variare queste misure. E’ possibile avere un bagno senza finestre ma c’è la necessità di installare un impianto di aereazione.

Leggi i consigli per comprare una casa in costruzione

Un altro passaggio importante è quello che riguarda i punti del bagno nei quali possono convergere l’impianto idraulico e l’impianto elettrico dell’intero appartamento. Le norme prevedono che in prossimità dei lavandini le prese elettriche, tipicamente quelle di fianco agli specchi, devono essere protette con un interruttore differenziale da incasso.

Pavimenti e servizi igienici

In linea di massima gli impianti, però, vengono impostati sul pavimento, quindi i condotti vanno posati a terra. E’ una soluzione attuabile, però, solo quando si ristruttura completamente il locale. Perché è necessaria la rimozione totale dei rivestimenti dei sottofondi. E’ importante notare che se si vogliono rinnovare i pavimenti è possibile sovrapporli a quelli esistenti.

Leggi i consigli su come acquistare casa da un privato

Inutile girarci intorno. Il fulcro della stanza sono il bidet ed i vaso igienico. Vanno assolutamente costruiti affiancati perché è la situazione più gradevole dal punto di vista estetico e più pratica dal punto di vista funzionale. Per poterli sistemare affiancati sono necessari due metri sulla parte, se non ci sono allora vanno costruiti di fronte l’uno all’altro. Per quanto riguarda la profondità entrambi devono rientrare tra i 45 ed i 50 centimetri.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017