Excite

Rumori molesti dei vicini: cosa fare per evitarli e per denunciarli

I litigi durante le riunioni condominiali sono entrati a pieno diritto a far parte delle cosiddette leggende metropolitane. Una buona parte di questi litigi sono dovuti ai rumori molesti da parte degli altri condomini ed in particolare da quelli dovuti ai vicini di casa. Come si può evitare di essere tormentati dai rumori dei nostri vicini? Ci sono delle leggi che tutelano la tranquillità e la serenità casalinga? C’è sicuramente modo per difendersi. Bisogna, però, fare delle premesse.

    Getty Images

Tipologie di rumore

Il primo passo da fare è distinguere tra i rumori effettivamente molesti e quelli dovuti, direttamente o indirettamente, al contesto. Si tratta dei cosiddetti rumori di fondo che possono essere lavori in corso, rumori del traffico e simili. Altro particolare di cui tener conto è che un rumore più diventare molesto non solo per l’intensità ma anche per la ripetitività. Un rumore lieve ripetuto centinaia di volte al giorno è molesto come un rumore fortissimo ma di breve durata.

Scopri tutto quello che serve all'amministratore di condominio

In gran parte dei palazzi italiani non ci sono regole precise, ma soltanto regole etiche. In pratica si cerca di evitare rumori troppo forti e/o ripetuti durante le cosiddette ore di riposo che sono quelle che del primo pomeriggio e della tarda serata, mediamente dopo le nove di sera. In questi casi è utile e consigliato contattare l’amministratore del condominio e far presente le irregolarità del vicino di casa.

La denuncia all'amministratore

Ovviamente non si può denunciare un rumore molesto all’amministratore del condominio se questo rumore non ha creato disagi a più di un vicino di casa. In fondo in un palazzo se un rumore è veramente molesto lo si sente in diversi appartamenti. E’ importante specificare che la responsabilità del rumore è soltanto dell’inquilino e non del padrone di casa.

Scopri come costruire un impianto fotovoltaico sul terrazzo

Se questa prima denuncia non dovesse essere sufficiente allora bisogna convocare una riunione di condominio a cui è tenuto a partecipare il condomino rumoroso e se neanche questo dovesse avere successo si può organizzare una raccolta firme che è l’anticamera di una denuncia vera e propria.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017