Excite

Sansha: città-prefettura in Cina

Tra le 300 città della Cina, Sansha è quella che sta facendo più discutere l'opinione pubblica nazionale ed internazionale. La nuova città-prefettura cinese, infatti, è appositamente nata con lo scopo di controllare in maniera diretta il mare cinese meridionale allargando gli interessi politici e commerciali del governo di Pechino.

Situata sull'isola di Yongxing, la nuova città gode di una posizione strategica per tenere sotto controllo importanti atolli rivendicati anche da Vietnam e Filippine - le isole di Paracelso e Spratly - ed i fondali del Mare del Sud ricchi di gas e petrolio che fanno gola a molti stati.

Amminisrata dal Sindaco Xiao Jie, Sansha ha un suolo calpestabile di soli 13 kmq, ma un bacino di acque pari a circa 2 miliondi di kmq. Nonostante molte proteste, il governo di Pechino non ha fermato il progetto approvato nel 2007 ed i lavori per costruire Sansha sono partiti nell'estate del 2012: la nuova città-prefettura cinese avrà una giurisdizione di 2 milioni di metri quadrati e sarà dotata di moderne tecnologie per lo smaltimento dei rifiuti. E' già in costruzione, infatti, un'imponente fabbrica destinata allo smaltimento delle acque reflue composta da ben 20 km di tubi che vanno prima a raccogliere le acque di scarico e poi, dopo il loro trattamento, a portare l'acqua reciclata a scopi utili per la comunità locale. L'acqua ricavata in questo modo sarà utilizzata per l'irrigazione, le forniture anti-incendio ed i servizi igienici.

Inoltre, tra gli altri progetti green per Sansha c'è la costruzione di un sito per lo stoccaggio ed il trasferimento rifiuti che, a pieno regime, si calcola che potrà smaltire i rifiuti della città e dell'intera isola in un solo giorno.

Non c'è dubbio che, dopo la costruzione della città, il mercato immobiliare dell'isola di Yongxing avrà una scossa visto che Sansha rappresenterà una grande attrattiva per cinesi e turisti.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2016