Excite

Spese condominiali: spettano all' acquirente o al venditore?

Nella circostanza in cui un' unità immobiliare si trova ad essere l'oggetto della compravendita di due parti, sorge la necessità di stabilire a chi saranno addebitate le spese condominiali: pagherà l' acquirente o il venditore? A mettere luce sul da farsi, ci ha pensato l'Articolo 63 del codice civile, riscossione contributi condominiali:

Articolo 63 del codice civile

Prima di entrare nello specifico e chiarire se le spese condominiali spettano all' acquirente o del venditore, è bene stabilire che la particolarità del contesto condominiale, esula da quello della comunione e pertanto, si avvale di una speciale direttiva. Se per la situazione di comunione infatti, secondo l'articolo 1104 del codice civile, Obblighi dei partecipanti, chi subentra, ovvero il cessionario, la persona che acquisisce un diritto, è tenuto al versamento di tutti i costi inerenti il godimento e la conservazione della cosa comune, anche eventuali debiti arretrati, quando si parla di condominio le cose cambiano.

Secondo l'articolo 63 infatti, l'acquirente e quindi colui che occupa il posto precedentemete occupato dal venditore, ha l'obbligo di sostenere tutti i costi che riguardano sia l'anno precedente che quello in corso. In sostanza è la definizione del tempo, nel quale nasce l'obbligazione di chi subentra, che contraddistingue la situazione di comunione da quella condominiale.

E' anche vero però, che la legge che disciplina il contesto condominiale, prevede che il condomino venditore non è immune dall'obbligo di versare tutti i contributi maturati quando era condomino, che eventualmente al momento della cessazione non ha ancora soddisfatto: questo vuol dire che il compratore, nonostante subentri come debitore perchè è obbligato di saldare i costi all'amministratore dell'anno prima e in corso, ha il diritto di riscattarsi chiedendo il rimborso al venditore per tutti quegli oneri inerenti il periodo precedente la data dell’acquisto.

Accordo tra le parti

Una cosa molto importante da precisare in merito alle spese condominiali, acquirente o venditore, è la possibilità di accordo tra le due parti interessate: accordo che ovviamente ha valore esclusivamente tra l'acquirente e il venditore e che non deve riguardare l'amministratore che in base alla legge sopra citata, ha l'obbligo di richiedere gli oneri come viene disciplinato.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017