Excite

La tassazione degli affitti in Germania

Il termine "mietvertrag" indica (in tedesco) il contratto che si deve fare in caso di affitto di immobile. Questo contratto oltre a contenere i dettagli dell’appartamento, deve specificare i diritti e doveri sia del proprietario che dell’inquilino. La tassazione degli affitti in Germania è progressiva e prevede una serie di oneri accessori.

La tassazione degli affitti in Germania

La situazione di tassazione degli affitti in Germania è abbastanza complessa. Ogni Stato Federale, o Bundesland, ha una sua specifica normativa autonoma. La tassa fondiaria tedesca (una sorta di Imu italiana) viene calcolata in base a specifici moltiplicatori. Si parte dalla rendita catastale (approssimativamente il 60% del valore di mercato dell'immobile) che viene poi moltiplicata per indici differenti a seconda delle province e della città (circa lo 0,35%). Non esiste una vera e propria tassa patrimoniale sugli immobili, ma è prevista un'imposta sul reddito da locazione, ad aliquota marginale che contempla una deduzione analitica sulle spese effettivamente sostenute.

In Germania i Comuni applicano un’imposta sul possesso di immobili proporzionale al valore catastale. Le aliquote applicate per il calcolo della tassa variano in base al Comune e all'utilizzo che viene fatto del bene. Il costo è comunque compreso tra 150 e 300 euro per un appartamento medio, ai quali bisogna aggiungere gli oneri urbanistici che vanno da 0,75 a 1,5 euro a metro quadro.

I redditi sulle locazioni percepiti dai privati, in Germania, sono soggetti ad un tasso di imposizione progressivo che varia dal 25 al 42 %. Bisogna poi aggiungere la tassa supplementare del 5,5 % a titolo di contributo di solidarietà. Eventuali costi aggiuntivi come gli interessi di indebitamento ed un ammortamento del 2,5 % possono però essere dedotti dai redditi percepiti dall'affitto del bene.

Conclusione

La tassazione affitti in Germania prevede un'imposizione progressiva che va dal 25 fino al 42%. A questo totale bisogna poi aggiungere il contributo di solidarietà del 5,5%. Il sistema fiscale tedesco però prevede di poter detrarre dalla base imponibile una serie di costi sostenuti per il bene immobile (quota di ammortamento, interessi sull'eventuale mutuo, ecc).

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017