Excite

Vendita case Torino: la congiuntura è favorevole

Dopo le Olimpiadi Invernali Torino ha cambiato volto. Da città industriale per antonomasia, il capoluogo del Piemonte sta diventando anche un polo nazionale di rilievo per la ricerca e gli studi universitari. Sempre più studenti procedenti da tutta Italia e anche dall'estero scelgono di laurearsi a Torino, presso l'Università omonima o il prestigioso Politecnico.

Per chi dispone di liquidità e un figlio/a in procinto di iniziare un percorso di studi universitari, ora è la congiuntura economica ideale per comprare casa. I prezzi degli immobili a Torino sono dei meno cari fra i capoluoghi italiani; mentre non si può dire altrettanto degli affitti. Certo meno cari di Roma, Milano o Firenze, si arriva comunque a sommare una cifra elevata moltiplicando ogni mensilità dell'affitto per i cinque anni in media di studio del figlio/a.

Non sarebbe affatto inopportuno, al posto di versare l'affitto ogni mese al padrone di casa, versare una rata mensile alla banca per investire oltre che sulla preparazione del proprio figlio/a, anche su una proprietà immobiliare nell'elegante centro di Torino. Meglio ancora se si dispone del contante sufficiente per concludere la transazione senza l'intermediazione di un istituto di credito.

Stiamo parlando di un appartamento di piccole dimensioni, ideale per il proprio figlio/a, se questo il caso; altrimenti come investimento in una proprietà immobiliare da mettere a reddito. Se comprate in zona centrica, la richiesta studentesca è piuttosto elevata e l'investimento sicuro. Per un bilocale di 60mq le cifre si aggirano introno ai 120mila euro. Un trilocale della stessa metratura risulta già un po' più caro, essendo il ritorno economico maggiore: tre camere in affitto al posto di due.

casa.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017